Svelati i Tracciati 2016

Con 15mila seguaci su Facebook, la "cinque giorni" di Riolo Terme si conferma sempre più un fenomeno "social". E intanto lo staff organizzativo del Romagna Bike Grandi Eventi ha presentato le tappe ed il ricchissimo "pacco-gara" dell'edizione 2016.

Anche il Rally di Romagna "Gyproc Saint Gobain" - evento dal respiro sempre più internazionale - è ormai diventato un fenomeno "social". La pagina facebook ufficiale della manifestazione (facebook.com/RallyRomagnaMTB) - dove si trovano tutte le info della "cinque giorni" di Riolo Terme - ha ormai raggiunto la soglia fatidica dei 15mila seguaci e, giorno dopo giorno, aumentano le condivisioni, i commenti e i "mi piace". La rete, dunque, si conferma uno strumento ideale per raggiungere gli appassionati della manifestazione riolese sparsi ormai in tutto il mondo.

Intanto, lo staff del Romagna Bike Grandi Eventi è già da tempo al lavoro per organizzare l'edizione 2016 che, come al solito, si annuncia ricca di sorprese. Cominciamo dai cadeau del pacco gara: a tutti i partecipanti del Rally di Romagna verrà regalato uno smanicato in tessuto tecnico della SIX2. Nel "pacco gara" anche gli occhiali da corsa della NRC ed un prodotto detergente della Resolvbike per pulire la bicicletta.

Sempre sul fronte degli sponsor, è stato siglato un accordo con la Gobik, giovane e dinamica azienda spagnola specializzata nell'abbigliamento sportivo che fornirà le divise ufficiali dell'evento, le maglie dei Leader del Rally di Romagna e della Gran Fondo Resolvbike "Vena del Gesso". Nel campionario di ricchissimi premi segnaliamo infine che, ai primi dieci classificati, andrà un prezioso casco Limar X-Mtb.

Inoltre, sono stati già definiti i tracciati ufficiali: confermate le cinque tappe in programma dal 1° al 5 giugno 2016. La partenza si annuncia spettacolare, visto che lo start della prima frazione (14 chilometri per 550 metri di dislivello) verrà dato all'interno di una cava di gesso per concludersi nell'abitato di Riolo Terme. La seconda tappa misurerà, invece, 45 chilometri con un dislivello di 1600 metri. La gara di venerdì 3 giugno - la più dura del calendario - si snoderà lungo un tracciato di 88 km (2900 metri di dislivello). Il giorno dopo si riparte per la quarta frazione: 45 chilometri e 1800 metri di dislivello. Gran finale la domenica con l'appuntamento conclusivo di 40 chilometri e 1200 metri di dislivello.

Presenti, come sempre, i più titolati interpreti della disciplina, anche se gli organizzatori quest'anno rivolgono un particolare invito anche ai semplici amatori, coloro cioè che, senza alcuna velleità agonistica, non vogliono rinunciare al piacere di una passeggiata in mezzo a scenari naturalistici di formidabile bellezza.

Parola d'ordine di questa edizione sarà infatti "sicurezza", ovvero la possibilità di gareggiare in uno scenario "a rischi zero", su un tracciato interamente disegnato su fondi drenanti che, anche in caso di pioggia, garantiscono una tenuta perfetta.

FOTO Newspower