Rally di Romagna... Ed è boom di iscritti!

Dal 30 maggio la sesta edizione. Ed è boom di iscritti. Percorso di grande prestigio e panorami mozzafiato.

Ed il primo giugno la GF Vena del Gesso, prova unica Coppa del Mondo Acsi aperta a tutti gli enti della Consulta.

La sesta edizione del Rally di Romagna è ai blocchi di partenza. Riolo Terme (RA) e gli sterrati del Parco Naturale della Vena del Gesso Romagnola verranno solcati dai bikers che dal 30 maggio al 3 giugno si daranno appuntamento sulle colline ravennati per dare l’assalto agli off road che attraversano la dorsale gessosa più imponente d’Italia, dove rocce grigio argentee e calanchi formano un paesaggio unico e spettacolare.
Il Rally di Romagna si articola in cinque tappe, con partenza e arrivo a Riolo Terme, fra le quali spicca la Gran Fondo Vena del Gesso di domenica 31 maggio: la seconda frazione del Rally, infatti, è inserita in due delle più note serie dedicate alle ruote artigliate come il Prestigio MTB e il circuito 3 Regioni Scott e da quest’anno assegna anche i titoli del Campionato del Mondo ACSI aperto agli enti della consulta.
Il quartier generale della manifestazione verrà allestito all’ombra dell’imponente Rocca Sforzesca di Riolo Terme, che per cinque giorni aprirà le porte a bikers e accompagnatori con tante iniziative dedicate a far scoprire il territorio alle centinaia di iscritti del Rally di Romagna e della bike marathon come, tanto per fare qualche esempio, gli sconti per accedere alle Terme di Riolo, il mercatino con i prodotti enogastronomici romagnoli o il menù tipico del Rally servito da ristoranti e trattorie della zona, cui si aggiungono anche eventi destinati agli alunni delle scuole locali e ai bikers in erba.
Sempre per rimanere in tema di “specialità romagnole”, da quest’anno Gran Fondo Vena del Gesso e Rally di Romagna annoverano fra i propri partner anche Natura Nuova, azienda ravennate specializzata nella produzione di frutta e proteine vegetali che si distingue per la grande attenzione nella scelta delle materie prime e al rispetto per l’ambiente. I prodotti Natura Nuova, come sottolinea il fondatore dell’azienda Gabriele Longanesi, si adattano perfettamente agli sportivi e ai bikers. “La nostra azienda ha sempre rivolto una particolare attenzione alla produzione di frutta, proteine vegetali e sciroppi di glucosio di facile assimilazione e quindi ideali per chi fa sport. Nel 2006 siamo stati fornitori ufficiali per pasti e ristori degli atleti impegnati alle Olimpiadi di Torino e i nostri prodotti vengono utilizzati da decine di società ed eventi sportivi in tutta Italia, senza dimenticare che il nostro testimonial è il nuotatore Filippo Magnini”. L’azienda di Longanesi, che fa anche parte del noto consorzio Almaverde Bio, ha subito accolto con entusiasmo la proposta degli organizzatori di Romagna Bike Grandi Eventi e nel pacco gara della Granfondo Vena del Gesso e del Rally di Romagna verranno inseriti i prodotti Natura Nuova: “Siamo un’azienda romagnola” prosegue Longanesi “e il Rally di Romagna si sposa perfettamente con la nostra filosofia visto che si tratta di una manifestazione che promuove lo stile di vita sano, lo sport e il rispetto per l’ambiente, in un contesto ideale per la mountain bike come quello delle nostre colline. Tutti i bikers, quindi, troveranno nel pacco gara i nostri prodotti, rigorosamente biologici e provenienti dalle coltivazioni romagnole”.


L’energia della frutta e dei cereali Natura Nuova sarà fondamentale per gli atleti in gara, dato che il Rally di Romagna propone cinque avvincenti tappe sugli sterrati dell’Appennino Tosco-Romagnolo fra le province di Ravenna, Bologna e Firenze tutte con partenza e arrivo da Riolo Terme.
Sabato 30 maggio si comincerà in maniera “soft” con una frazione-prologo di 17 km e 500 metri di dislivello fra i calanchi appenninici, il giorno successivo invece sarà la volta della Gran Fondo Vena del Gesso con partenza alle 9.30 e un itinerario di 49 km e 1600 metri di dislivello. Lunedì 1°giugno la terza frazione propone alcuni chilometri a velocità controllata prima della scenografica partenza all’interno della cava di gesso di Monte Tondo. La tappa si snoderà poi per 50 km e 2300 metri di dislivello sui single track appenninici che attraversano i territori della Linea Gotica, teatro di scontri e battaglie durante la Seconda Guerra Mondiale, mentre la finish line sarà posta a Casola Valsenio e anticiperà il rientro, nuovamente con tempo “neutralizzato”, a Riolo Terme. La penultima frazione sarà la “regina” del Rally dall’alto dei 95 km e 2900 metri di dislivello complessivi, con i bikers impegnati fra sentieri e passaggi tecnici della dorsale appenninica sino a Palazzuolo sul Senio, per poi ritornare a Riolo Terme transitando da Monte Battaglia e dalla Riva di San Biagio della Vena del Gesso. L’ultima fatica del Rally di Romagna avrà come fulcro il territorio di Brisighella e terrà impegnati gli atleti sugli sterrati che circondano questo caratteristico borgo medievale per 77 km e 2700 metri di dislivello prima del traguardo di Riolo Terme, dove mercoledì 3 giugno si concluderà il Rally di Romagna 2015.